Diplomato in composizione, direzione d'orchestra, musica corale e direzione di coro. Ha seguito numerose lezioni, masterclass e seminari in composizione con Peter Maxwell-Davies, Alberto Colla, Paolo Rimoldi, in direzione d'orchestra con George Pehlivanian, Gerd Albrecht e Guido Maria Guida, in direzione di coro con Marco Berrini, Nicole Corti, Peter Neumann e Lorenzo Donati. Durante gli studi ha avuto la possibilità di dirigere l'Orchestra Filarmonica Italiana di Piacenza, l'Academy of Music Symphony Orchestra di Ljubljana, la Berliner Camerata, l'Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro, l'Orchestra del Conservatorio di Torino, l'Orchestra Filarmonica Marchigiana FORM. Determinante influenza sulla sua formazione ha avuto l'incontro con Maurizio Benini, grazie al quale ha la possibilità di approfondire ed interiorizzare numerosi aspetti della direzione d'orchestra in particolare applicata al teatro d'opera. Nel 2015 ha partecipato in qualità di uditore alla prima Italian Opera Academy di Riccardo Muti a Ravenna. Accanto alla formazione musicale presenta una solida formazione scientifica essendo laureato in ingegneria presso il Politecnico di Torino.

     Come compositore, nel 2013 ha realizzato la trascrizione per orchestra da camera di alcune canzoni di Lucio Dalla in occasione della presentazione da parte di Marco Alemanno del libro “Dalla luce alla notte” presso il Teatro del Casinò di Sanremo. Nello stesso anno, l'Orchestra Sinfonica di Sanremo, diretta dal M° Luca Marzolla, ha eseguito in quattro recite le sue Musiche per Un Canto di Natale di Dickens per voce recitante, mimo, voce bianca e orchestra, e il Duo Glavina Anfossi ha eseguito il suo brano per violoncello e pianoforte Sull'ali rosee nell'ambito dei Concerti in Sala Consiliare di Sarzana (SP). Nel 2015 la sua composizione per ensemble Archangelica è stata eseguita a Pesaro all'interno della rassegna i Concerti del Sabato.

     Come direttore, nel 2011 è stato assistente di Raffaele Mascolo per una produzione dell'Orfeo di Monteverdi a San Pietroburgo, eseguita con strumenti originali. Nel 2012 ha diretto l'ensemble strumentale Orchestra Giovanile dell'Opera Italiana presso il Teatro del Palazzo del Parco di Bordighera, nella produzione degli intermezzi buffi La serva padrona e Livietta e Tracollo di Pergolesi, con la ripresa dal vivo del concerto ad opera del regista Paul Philip Carter. Nel 2013 ha diretto l'Orchestre de Chambre de la Vallée d'Aoste, solista Massimo Anfossi, in un programma comprendente due Concerti per Clavicembalo BWV 1055 e 1056 di Bach, la sua composizione per pianoforte e archi Im Herzen e la Serenata per Archi di Cajkovskij. Nello stesso anno ha diretto due recite de La Traviata di Verdi presso il Teatro Sociale di Biella e il Teatro dell'Opera del Casinò di Sanremo, ed i concerti finali della masterclass di canto Montalto Opera Studio 2013 in un programma costituito da scene d'opera tratte da Il Trovatore, Rigoletto e La Traviata di Verdi, con la partecipazione speciale di Luciana Serra. Ha collaborato come direttore e concertatore con il progetto Ligeia - Orchestra Giovanile del Ponente Ligure, esibendosi in numerosi teatri italiani, in Bosnia presso il Teatro Statale di Banja Luka, anche a fianco dell'attore Enrico Beruschi. Come assistente di Alfonso Caiani, ha diretto il Coro delle Voci Bianche del Theatre du Capitôle di Toulouse nella cantata Saint Nicolas di Britten, durante un concerto monografico interamente dedicato al compositore inglese. Nel 2014 ha diretto la Petite Messe Solennelle di Rossini nella versione per due pianoforti e harmonium con la presenza al pianoforte principale di Massimiliano Damerini, presso il Teatro del Palazzo del Parco di Bordighera. Nel mese di luglio 2014 ha eseguito la Sinfonia n.9 di Antonin Dvorak e alcuni brani di Johann Strauss Jr. (Kunstlerleben, Wiener Blut, Die Fledermaus) con l'Orchestra Sinfonica Mendelssohn all'interno della rassegna Piuro Cultura. Nel mese di ottobre 2014 ha diretto il Carnevale degli Animali di Saint-Saëns e le ouverture rossinianen Il signor Bruschino, L'italiana in Algeri e Il barbiere di Siviglia con l'Orchestra Sinfonica di Sanremo. Nel 2015 ha diretto nuovamente l'Orchestra Sinfonica di Sanremo nell'Histoire de Babar di Poulenc, orchestrata di Jean Francaix, nell'idea scenica e registica di Emiliana Paoli, che prevedeva l'orchestra in buca e sul palco la partecipazione di 80 bambini della scuola materna e primaria come voci recitanti e attori. Nel 2016 ha eseguito la Sinfonia n.1 "Classica" di Prokofiev con l'Orchestra Sinfonica di Sanremo all'interno di un progetto teatrale ideato e messo in scena da Massimo Greco e Sabrina Sparti. Nel 2017 ha eseguito la Sinfonia n.45 di Haydn e Pierino e il Lupo di Prokofiev con l'Orchestra Sinfonica Carlo Coccia, voce recitante Enrico Beruschi.

(Febbraio 2017)